locandinaDopo esserci conosciuti in occasione di una militanza politica deludente, abbiamo deciso di continuare a ritrovarci per parlare di argomenti che ci interessano, in modo serio e documentato, perché siamo rimasti convinti che l’attività politica sia e debba restare la più bella forma di volontariato civile, che ha per oggetto l’amore della cosa pubblica, che è la proprietà di tutti noi.

Ci siamo eretti in associazione, che abbiamo chiamato Liberaidee, abbiamo scritto una carta dei valori.
Contingente il referendum, ci siamo accorti che anche per questo evento è difficile trovare occasioni di confronto serio, non strumentale o partigiano, e abbiamo deciso di organizzarne uno noi. E di invitarci la cittadinanza.
L’incontro, infatti, cerca di evitare la semplice contrapposizione fra le ragioni del No e quelle del Si proponendo un dibattito a tre voci. Oltre ai rappresentanti dei due comitati, abbiamo infatti chiesto a uno studioso della politica, interessato particolarmente alle modalità di funzionamento delle istituzioni democratiche, di offrire un inquadramento e una contestualizzazione delle innovazioni istituzionali oggetto di referendum costituzionale.

Rivista Liberaidee